Archivi per la categoria ‘concerti’

‘E Zezi alla NOTTE D’ARTE-BREAK NAPOLI 2020

venerdì, 3 gennaio 2020

NOTTE D’ARTE-BREAK NAPOLI / VII Edizione /
Venerdì 3 Gennaio 2020

Esibizioni del Gruppo Operaio ‘E Zezi:
ore 22 Piazzetta Crocelle ai Mannesi, Forcella, Napoli

ore 23:15 Piazza del Gesù, Napoli

———————————————————-

A Piazza del Gesù ci saranno gli interventi di:
Gianfranco Gallo | Andrea Sannino | Enzo Savastano | Gianni Lamagna | Marco Zurzolo | Capone & BungtBangt | ‘E Zezi Gruppo Operaio | Antonio Maiello | Loredana Daniele | Fabrizio e Aurelio Fierro jr| Luisa Farina | Giovanni Block | Oriana Lippa | Kafka Sui Pattini | Ventinove e Trenta | SesèMamà | ScalzaBanda | Danise | Just Sound | Roberta Tondelli – Arya | VoxInside | Maharina | Antonio Spenillo | Mariano Bellopede | Alessia Moio | Daniela Fiorentino | Antonio Della Ragione | Mariano Lieto | Lorenzo Girotti

Direzione Artistica:
Gianfranco Gallo

IG: @breaknapoli #breaknapoli
www.instagram.com/breaknapoli

Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli
Seconda Municipalita’ Comune di Napoli
First Social Life ABILI OLTRE

‘E Zezi alla NOTTE D’ARTE-BREAK NAPOLI 2019

martedì, 10 dicembre 2019

NOTTE D’ARTE-BREAK NAPOLI
Direzione artistica di Gianfranco Gallo
Sabato 14 dicembre 2019, Napoli

Piazza del Gesù
Ore 21 Concerto Break Napoli, apertura di Maurizio De Giovanni
Conducono Peppe Quintale e Nunzia Marciano
Guests Tony Esposito, Maldestro, I Zezi, Gianfranco Gallo, Maurizio Capone, Marco Zurzolo, Giovanni Block, Danise

Saluti: Francesco Chirico Presidente Municipalità 2 , Marino D’Angelo Presidente Abili Oltre, Giacinto Palladino Presidente First Social Life.

Testimonianze: Mario Raffaelli presidente AMREF HEALTH AFRICA, Giuseppe Mennella segretario generale Ossigeno per l’informazione, Paolo Masini presidente MigrArti, Chris Richmond presidente Mygrants, Mario Mirabile Unione Italiana Ciechi

FORCELLA, Piazzetta Crocelle ai Mannesi
Ore 23,00 I Zezi
A seguire Open stage contributi nuove proposte musicali

Sabato 14 dicembre 2019, a Napoli, si celebrerà la settima edizione della Notte d’Arte, un format ideato e promosso dalla Seconda Municipalità, dedicato alla valorizzazione culturale e sociale della città, attraverso un appuntamento unico nel suo genere.
La distruzione di tutti i muri è il tema scelto per il 2019: abbatterli per annullare le distanze, le differenze e le discriminazioni, per raggiungere una totale inclusione.

L’organizzazione di “Break Napoli”, settima edizione della Notte d’arte, è a cura della Seconda Municipalità e di Marino D’Angelo, presidente dell’Associazione “Abili Oltre” e capofila della RTI con “First Social Life”, la direzione artistica è affidata all’attore, regista e autore napoletano Gianfranco Gallo.
L’artista Roxy in the Box, autrice del logo, ha deciso di rappresentare visivamente l’evento con l’immagine di un pugno, con cinque diverse colorazioni della pelle, che stringe una rosa rossa e rompe un muro. Il pugno multicolore simboleggia la forza derivante dall’unione delle varie etnie, mentre la rosa racconta amore e passione. La grafica è a cura di Creative AddMaker.
Scopo di questa speciale notte napoletana è mettere sotto i riflettori i 44 muri che ancora dividono città, paesi, culture. Troppi per il 2019, non abbastanza da fermare chi vuole abbatterli.

‘E Zezi per non dimenticare Pino Pinelli

martedì, 10 dicembre 2019

Sabato 14 dicembre 2019, alle ore 10
Casa del popolo di Pomigliano d’Arco (Na), via Aurora 9

‘E Zezi Gruppo Operaio promuovono la proiezione del film 12 dicembre di Pier Paolo Pasolini, Giovanni Bonfanti e Lotta continua.

Intervengono gli avvocati:
Elena Coccia, consigliera Città Metropolitana di Napoli;
Angelo Cutolo, Giuristi democratici, Nola;

La proiezione avviene nell’ambito dell’iniziativa promossa dalla famiglia Pinelli e da un folto gruppo di musicisti Una catena umana e musicale per non dimenticare Pino Pinelli a 50 anni dalla spinta nel vuoto che provocò la sua morte (la manifestazione si svolge a Milano il 14 dicembre, dalle 14 in poi, e si snoderà da piazza Fontana alla Questura)

Zezi Gruppo Operaio
Casa del popolo di Pomigliano d’Arco

‘E Zezi a Pomigliano contro ogni forma di fascismo

sabato, 7 dicembre 2019

POMIGLIANO NON ODIA

Domenica 8 dicembre 2019,
ore 11:30
Pomigliano d’Arco (Na), Via Felice Terracciano, 158, zona Chiesa del Rosario

Intervento musicale del Gruppo Operaio ‘E Zezi

Non è più il tempo!
Di ignorare il preoccupante riaffiorare di subculture fasciste e razziste, il cui linguaggio è sempre più spesso regolarizzato e veicolato dal dibattito social.
Di dimenticare che l’Italia, l’Europa, siano state edificate sui diritti fondamentali dell’uomo e sui valori altissimi della Resistenza Partigiana.
Di voltarsi dall’altra parte, di scorrere la Home facendo finta che si tratti di un punto nero isolato.

È il tempo di smascherare l’inganno!
La menzogna che sta alle fondamenta del pensiero nazionalista, come forma illusoria e subdola di incitazione all’odio e alla barbarie della discriminazione.
È il tempo della memoria. Della sua tutela. Della sua valorizzazione.
È il tempo della lotta contro tutti i fascismi.
È il tempo di dire Basta, questo Paese è anche il mio ed io, io sono meglio di tutto questo!
È il tempo di resistere all’indifferenza che spalanca le porte al disumano e di opporsi allo sgretolamento di una società pluralista e civile.
È il tempo di scegliere di essere presenti, e non per questioni di appartenenza politica, ma di adesione ad un’idea comune di dignità umana.

Prenderanno parte all’iniziativa: ANPI, Gruppo operaio ‘e Zezi.

Organizzato da LAPS

Festa! Tammurriata e Tarantelle aspettando l’Immacolata dint’e Falc!

giovedì, 28 novembre 2019

Festa! Tammurriata e Tarantelle aspettando l’Immacolata dint’e Falc!

Sabato 7 dicembre 2019 ore 13
Saviano (Na), via Falco Fabio Tommasoni (alcuni navigatori non riconoscono la via come “Falco Fabio Tommasoni” ma solo “Tommasoni”)

Signore e signori ci siamo! Vi aspettiamo nella magica Masseria ‘e Falco per uno splendido pranzo all’insegna della musica tradizionale, eseguita da gruppi e paranze spontanee. Il pranzo sarà accompagnato da buon cibo e buon vino e riscaldato dal magico fucarone dell’Immacolata.

L’evento è a cura dell’ associazione OSTRO, i microfoni saranno aperti a tutti quelli che desidereranno esprimersi e regalare momenti indimenticabili agli amanti di questa cultura.

Hanno già confermato le loro adesioni:
Tarantella & Co.: Dario Mogavero e Eustachio Frongillo
‘E Zezi Gruppo Operaio di Pomigliano d’Arco
Ars Nova Napoli
Rosario Nido dei Titömme (Foggia)
Luciano Gennari e Andrea Polimeno (Manduria)
Domenico Celiberti dei Titömme (Andria)
Massimo Ferrante (Joggi, un calabrese napoletano)
Pino Iove (Somma Vesuviana)
Tonino Esposito detto “’O Stocco”
Domenico Falciano (San Giuseppe Vesuviano)

‘E Zezi a Pomigliano per il popolo curdo

mercoledì, 27 novembre 2019

VITA, TERRA, LIBERTÀ PER IL POPOLO CURDO
Stop invasione in Rojava! Solidarietà internazionale per la pace

Sabato 7 dicembre 2019, ore 10
Casa del Popolo, Pomigliano d’Arco (Na), Via Aurora 9

Intervengono:
Avv. Angelo Cutolo (Giuristi Democratici Nola), Avv. Carmine Malinconico, Avv. Roberto Oratino (Associazione Casa del Popolo), Jlmaz Orkan (Ufficio informazioni Kurdistan Italia)
Coordina: Vito Esposito (Comitato RINASCITA Pomigliano)

Performance del Gruppo Operaio ‘E Zezi a cura di Angelo De Falco.

Alle 13 si svolgerà un pranzo sociale di solidarietà. Il ricavato delle sottoscrizioni sarà devoluto alla Mezzaluna Rossa Kurdistan Italia Onlus.

Comitato Rinascita Pomigliano – Associazione Casa del Popolo – Giuristi Democratici

‘E Zezi a Pomigliano contro l’indifferenza

sabato, 23 novembre 2019

POMIGLIANO NON ODIA

Domenica 24 Novembre 2019
ore 11:30
Piazza
Primavera,
Pomigliano d’Arco (Na)
Intervento musicale del Gruppo Operaio ‘E Zezi

Non è più il tempo!
Di ignorare il preoccupante raffiorare di subculture fasciste e razziste, il cui linguaggio è sempre più spesso regolarizzato e veicolato dal dibattito social.
Non è più il tempo!
Di dimenticare che l’Italia, l’Europa, siano state edificate sui diritti fondamentali dell’uomo e sui valori altissimi della Resistenza Partigiana.
Non è più il tempo!
Di voltarsi dall’altra parte, di scorrere la Home facendo finta che si tratti di un punto nero isolato.

È il tempo di smascherare l’inganno!
La menzogna che sta alle fondamenta del pensiero nazionalista, come forma illusoria e subdola di incitazione all’odio e alla barbarie della discriminazione.
È il tempo della memoria. Della sua tutela. Della sua valorizzazione.
È il tempo della lotta contro tutti i fascismi.
È il tempo di dire Basta, questo Paese è anche il mio ed io, io sono meglio di tutto questo!
È il tempo di resistere all’indifferenza che spalanca le porte al disumano e di opporsi allo sgretolamento di una società pluralista e civile.
È il tempo di scegliere di essere presenti, e non per questioni di appartenenza politica, ma di adesione ad un’idea comune di dignità umana.

Organizzazione: LAPS

‘E Zezi a Predappio per il concerto antifascista

martedì, 22 ottobre 2019

ANPI FOLK FEST
URLA LA BUFERA
Domenica 27 ottobre 2019, ore 16
Predappio (Forlì-Cesena), Teatro Comunale, via Marconi 15

Alessio Lega
‘E Zezi
De Soda Sisters
Massimo Ferrante
Coro Spontaneo Individualista
e altre sorprese…

Una giornata di musica popolare, canto di strada, cori e balli da Napoli, al Salento, alla Toscana. Canzoni di lotta, d’amore, di festa. Una grande kermesse antifascista per dire no alle tristi rievocazioni e alle marce dei morti viventi.

Le canzoni popolari, la musica nata per tradizione orale, quella che ha accompagnato le generazioni contadine dall’alba al tramonto, dalla nascita alla morte. La canzone operaia, la musica dei lavoratori, che serviva per alleviare il peso della fatica, per denunciare e rivendicare diritti. I canti delle feste, religiosi o erotici, ridicoli o amorevoli, per un funerale o per un matrimonio. Le urla e le ninne nanne.
Tutto questo patrimonio – cui si è aggiunta l’opera dei moderni cantastorie e cantautori e certe musiche di strada contemporanee – sono il vero patrimonio popolare, la ricchezza dei nostri dialetti, un tesoro, una biblioteca che continua a crescere.

Il folk revival italiano, nato all’inizio degli anni sessanta ha scoperto che questo era un repertorio naturalmente antifascista. Perché i fascisti volevano un popolo che applaudisse, non che cantasse le proprie storie. Perché i fascisti volevano un popolo subalterno non protagonista della sua storia. Perché loro credevano nel duce e noi nel popolo.

Per questo a Predappio, contro le tentazioni autoritarie e le mostruosità nostalgiche, contro le parate nate morte e i musei della cattiveria, noi rispondiamo con la musica della vita e dell’amore per la terra, per il lavoro e per il futuro.

Alcuni dei migliori gruppi, cori e solisti di musiche e canti popolari italiani, da Napoli, alla Toscana, al Salento, ecc. si alterneranno in una serata di musica viva.

Dopo il teatro ci aspetta la Tagliatella Antifascista con crostini, tagliatelle al ragù, salsicce e costine, patate, radicchi, ciambella e il vino “rosso partigiani. Il costo della cena è di € 20,00, il ricavato finanzierà i viaggi della memoria organizzati dai ragazzi dell’associazione DEINA. Prenotazione obbligatoria al 333 1634991 oppure al 0543 28042 (dalle 10:00 alle 12:30).

Organizzazione: Istituto Ernesto de Martino, Anpi Comitato provinciale Forlì Cesena, Comitato provinciale Rimini e Comitato provinciale Ravenna

‘E Zezi in solidarietà con il popolo curdo

domenica, 13 ottobre 2019

Mercoledi 16 ottobre 2019, alle ore 17:30, presso la Sala dei Baroni del Maschio Angioino, Napoli, intervento musicale de ‘E Zezi Gruppo Operaio in solidarietà con il popolo curdo.

Su iniziativa del Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli e dell’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli, si terrà un’iniziativa di solidarietà con il popolo curdo a cui prenderà parte Silan Ekinci dell’Ufficio Informazione Kurdistan Italia.

Quarta straordinaria anteprima dell’XI Edizione del Festival per chiedere la fine delle ostilità al confine turco-curdo.
Il Festival proporrà la proiezione del film “NUJIIN – La nuova vita” di Veysi Altay, regista curdo che vive in Turchia.
Veysi Altay è in procinto di scontare la condanna a due anni inflittagli dal tribunale di Batman (Turchia) per accusa di favoreggiamento del terrorismo, a causa di alcune immagini contenute nel film che sarà proiettato mercoledi sera. Tenteremo di collegarci via skype con Altay per ascoltare la sua voce e il suo pensiero sugli eventi degli ultimi giorni.

Ci auguriamo che la risposta della gente di Napoli, delle associazioni di solidarietà e dei centri sociali sia come sempre appassionata e che questo evento contribuirà a mantenere alta l’attenzione sul conflitto turco-curdo, contribuendo a chiederne la fine immediata.

La serata sarà animata dall’appassionato contributo musicale del gruppo operaio de ‘E Zezi

‘E Zezi alla Festa della Sinistra di Opposizione

giovedì, 3 ottobre 2019

FESTA DELLA SINISTRA DI OPPOSIZIONE

Sabato 12 ottobre 2019
Cortile Monastero di Santa Chiara, Napoli

Serata musicale
ore 22:00
‘E Zezi Gruppo Operaio

ore 20:00
Massimo Mollo in concerto

ore 18:00
NAPOLI: IL TURISMO NON BASTA.
…e i problemi ci sono (disoccupazione, precarietà, rifiuti, emigrazione, trasporto pubblico)

Presiede: ROSARIA GALIERO – Consigliera comunale
Interverranno:
Elena Coccia – Consigliera Metropolitana
Eleonora De Majo – Consigliera Comunale e Presidente Commissione Consiliare Diritto alla città, politiche urbane
Costanza Boccardi – Assessore alla X Municipalità
Dibattito
Conclude: ANTONELLO ZECCA (Direzione Nazionale Sinistra Anticapitalista)

ore 16:00
TAVOLA ROTONDA: Le ragioni dell’opposizione politica e sociale al Governo Conte.

Ne discutono:
Giacomo De Angelis (Segreteria Nazionale PCI);
Rosa Rinaldi (Segreteria Nazionale Rifondazione Comunista);
Armando Morgia (Direzione Nazionale Sinistra Anticapitalista)

ore 10:00
IL SUD ALL’OPPOSIZIONE (NO ad ogni autonomia differenziata)
Presiede: Elena Coccia – Presidente Commissione cultura del Consiglio Comunale di Napoli
Interverranno:
Rosario Marra – Segretario Provinciale PRC Napoli
Massimo Villone – Docente emerito di diritto costituzionale dell’Università Federico II di Napoli
Ludovico Chianese – Cobas Scuola
Maria Giuseppina Izzo – Coordinamento NO AUTONOMIA DIFFERENZIATA – Napoli
Dibattito
Conclude: ELEONORA FORENZA
—————————————————-

Ma chi l’ha detto che il governo Conte 2 è di sinistra?

Venerdì 11 e sabato 12 ottobre a Napoli si terrà la prima Festa della Sinistra di Opposizione, promossa da Rifondazione Comunista, Partito Comunista Italiano e Sinistra Anticapitalista.
Due giorni di dibattiti, socialità, cibo e musica negli spazi del Cortile di Santa Chiara.
Pace e solidarietà, rapporto con l’Europa, lavoro e reddito, contrasto all’autonomia differenziata, laboratorio politico napoletano.
Racconteremo perché secondo noi da questi temi è possibile costruire un’opposizione politica e sociale al governo.
E perché è possibile farlo da sud.