Torna in Home Page

‘E Zezi al Concerto del Primo Maggio a Napoli

CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO
Mercoledì 1 maggio 2019
Piazza Dante, Napoli
‘E Zezi Gruppo Operaio suoneranno durante il concertone della Festa del lavoro dopo le ore 19.

Il concertone della Festa dei lavoratori torna a Piazza Dante a riconferma che Napoli parla un’altra lingua, quella dell’accoglienza, della tutela ambientale, dei diritti delle donne, del lavoro. Razzismo, intolleranza, ostilità contro i poveri, chi vuole donne sottomesse, chiuse in casa, chi esige un’idea di famiglia ipocrita a tutti i costi a discapito delle persone non sono i benvenuti.

A partire dalle 14 e fino a mezzanotte, presentati da Anna Trieste, si alterneranno 45 tra artisti e band: ‘O zulù, 99 posse, Alan Wurzburger, Aldolà Chivalà, Alessio Arena, Armouann, Bandao, Bisca, Cabiria, Capone & Bungt Bangt, Ciccio Merolla, Cultural Boo Team, Cyrus ò Neal, Emiliana Cantone, Ensi, Fede ‘n  Marlen, Frank Carpentieri, Folkabbestia, Gnut e Sollo, Graman, Il nucleo, Jey Lillo, Jovine, Kafka sui pattini, Kalis, La Zero, Lorenzo Girotti, Maldestro, Maria Nazionale, Megaride, Modena City Ramblers, Mujeres Creando, Nicola Siciliano, O rom, Oyoshe e dope one, Paky g, Rione Junno, Romito, Scapestro, Sud58, Suonno d’ajere, Tartaglia Aneuro, The cyborgs, Tommaso Primo, Ventinove e trenta, Zezi.

Dal palco anche le esperienze dei comitati di lotta, tra gli altri: stop biocidio, che si batte per la giustizia ambientale nella terra dei fuochi, fridays for future, un operaio dell’Ilva di Taranto, i cittadini in lotta contro le fonderie Pisano di Salerno, il centro sociale ex canapificio di Caserta, il comitato no grandi navi di Venezia, il comitato Vele di Scampia, ci sarà un collegamento con la missione mediterranea della nave Mare Jonio impegnata a salvare i migranti in mare. Infine il sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Torna in Home Page

Lascia un Commento